Visita i siti del network: InfoRoma.org | InfoFirenze.com | BassoLazio.com | Hotel Lampedusa

Percorsi more

cartina della provincia di Roma

Il Foro Romano

Il Foro Romano è situato tra il Campidoglio ed il Palatino; era un centro commerciale, politico e religioso della Roma antica.

Storia del Foro Romano: 

Il Foro diventò presto il luogo dei raduni politici e pubblici del senato; la sua costruzione durò più di 900 anni, durante i quali gli imperatori, soprattutto dopo la Repubblica, vi aggiunsero nuovi edifici.

A partire dal IV secolo il declino del Foro andò di pari passo con quello dell’Impero romano; i templi ed i diversi monumenti costruiti da imperatori e senatori caddero in rovina. La distruzione del foro, però, sembra essere imputato ai romani stessi, che, in nome del progresso, smantellavano la città antica riutilizzando i vecchi mattoni e marmi per creare nuovi monumenti, chiese e palazzi.

Solo a partire dal Rinascimento, con la riscoperta dell’antichità classica, artisti ed architetti si interessarono nuovamente al Foro; ma solo a partire dal XVIII Secolo iniziarono i lavori di restauro e recupero ancora oggi in corso.

Visita al Foro Romano e link utili:

Il Foro ha tre ingressi, uno dal lato di via dei Fori Imperiali, in Largo Romolo e Remo, quello al lato orientale in piazza Santa Maria Nova, ed infine quella dal Campidoglio in via di Monte Tarpeo.

Entrando da Via dei Fori imperiali, potrete ammirare il Tempio di Antonino e Faustina, eretto nel 141 d.C e dedicato all’imperatrice Faustina; a destra del tempio troverete la Basilica Aemilia, percorrendo la Via Sacra, che attraversa il Foro da  nord-ovest a sud-est, vi troverete davanti alla Curia, sede del Senato. Davanti ad essa, ammirerete la Lapis Niger, grande lastra di marmo nera, forse appartenente alla tomba di Romolo.

Percorrendo il foro, sempre in direzione Sud potrete ammirare l’arco di Setimio il Severo, uno dei più grandi archi di Trionfo ed il Nostrum, una tribuna dove gli oratori tenevano i loro comizi.

Accanto all’arco troverete L’Umbilicus Urbis, ossia l’ombelico della città e del mondo.

Lungo la via sacra sorgono diversi templi tra cui il Tempio di Saturno, uno dei più importanti della Roma antica, il Tempio di Concordia ed il Tempio di Vespasiano; difronte alla Basilica Aemilia ammirerete  la Basilica Giulia, sede della giustizia.

A sud est della piazza potrete ammirerete la Colonna di Foca, ultimo monumento eretto nel Foro, il tempio di Giulio Cesare ed il tempio di Castore e Polluce.

A sud-est del tempio, si eleva la più antica chiesa cristiana, del Foro, la chiesa di Santa Maria Antiqua, dove potrete ancora ammirare degli antichi affreschi paleocristiani.

Tornando verso la Via Sacra, scoprirete la Casa delle Vestali, nelle quali abitavano le vergini incaricate di alimentare il fuoco del Tempio di vesta; la Basilica di Massenzio , l'arco di Tito ed infine l'arco di Costantino. 

Il Foro è aperto dal Lunedì al Sabato dalle 9 alle 18 (16 in inverno) e la domenica dalle 9 alle 14. L'ingresso è libero.

Di sera tutta l'area archeologica è illuminata; se siete alla ricerca di un luogo romantico, non potete perdervi una passeggiata lungo il lato del Campidoglio godendovi un magnifico spettacolo.  

Il sito Pierreci.it, di una società che si occupa dello sviluppo di servizi nei luoghi di interesse; qui potreste trovare qualche informazione utile per andare a visitare il Foro Romano.

Ancora un sito che potrebbe esservi utile per andare alla scoperta del Foro Romano è Rome-museum.com, di un Tour operator; qui potrete trovare maggiori informazioni sui tour guidati, la prenotazione dei biglietti. 

Potete anche visitare la pagina Terme di Caracalla 

Non mi resta che augurarvi di restare incantati dal Foro Romano! 

 

Promuovi il tuo hotel

Turismo more